La piscina abbandonata

Giulio aprì la porta e scomparve oltre la soglia, nella penombra, appena in tempo per evitare il tubo di ferro scagliato con violenza dal Vichingo. Il clang del tubo contro la porta gli raggelò il sangue nelle vene. Poi l’uscio si richiuse per effetto di una molla ancora non del tutto arrugginita e Giulio si lasciò ingoiare dal ventre dell’edificio abbandonato.

ESPLORA L’INTERNO

FUGGI DALL’EDIFICIO

AFFRONTA IL VICHINGO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...